Pedemontana, ultimo atto della truffa ai danni dei lombardi

Pedemontana, ultimo atto della truffa ai danni dei lombardi

Oggi abbiamo appreso la notizia della rescissione del contratto di Strabag. Si azzerano così le assurde speranze di Maroni, Fontana e Gori di completare Pedemontana, una speculazione inutile, antistorica e nella quale i lombardi, per colpa di politici incompetenti, hanno già buttato enormi risorse.
Il disastro Pedemontana è l’emblema del fallimento di tutta una classe politica che in Lombardia per decenni ha fatto gli interessi della grande speculazione e delle banche, dimenticando i cittadini e la tutela dell’interesse pubblico.
Centrodestra e centrosinistra, con Gori che ancora oggi promette di completare il progetto, hanno inseguito l’ennesima colata di asfalto che non avrebbe migliorato in nulla la viabilità in Lombardia.
Siamo gli unici che da anni ripetono che questo progetto non ha futuro e ora i fatti ci danno ragione! Oggi ancora di più è ridicolo pensare di portare avanti l’opera. Si metta in sicurezza la Milano Meda, su cui confluisce Pedemontana ora e chiudiamo una volta per tutte questo inglorioso capitolo.

Gli appelli dei politici su Aler lasciano tempo che trovano, solo noi abbiamo in mente un piano concreto per il risanamento!

Gli appelli dei politici su Aler lasciano tempo che trovano, solo noi abbiamo in mente un piano concreto per il risanamento!

Su Aler gli appelli dei politici alla collaborazione lasciano il tempo che trovano. Sono anni che le Istituzioni collaborano solo per dare poltrone nell’ente agli amici degli amici, e il risultato è che ALER Milano è un cumulo di macerie, un disastro che ha pochi precedenti nella storia della pubblica amministrazione.

Abbiamo le idee chiarissime sul rilancio dell’edilizia pubblica popolare: vogliamo fare un’attenta analisi della consistenza patrimoniale e delle priorità per poter così avviare di un piano straordinario per la manutenzione e la riqualificazione dell’intero patrimonio.

Ogni investimento in edilizia pubblica dovrà corrispondere a un vero incremento nell’offerta di alloggi, anche con interventi di recupero e l’immediata assegnazione dello sfitto.

Abbiamo anche pronto anche un giro di vite per rivoluzionare la governance: Aler così come è gestita non sta in piedi.

Mentre Fontana e Gori guardano al passato, noi vogliamo una Lombardia a 5 Stelle!

Mentre Fontana e Gori guardano al passato, noi vogliamo una Lombardia a 5 Stelle!


Mentre giriamo i territori per puntare un riflettore su realtà che, per vari motivi, necessitano secondo noi di essere attenzionate, i nostri competitor parlano da un lato di “razza bianca” e dall’altro lato di Dell’Utri, condannato per concorso esterno in associazione mafiosa.

 

FONTANA E GORI.. Considerazioni dall’auto elettrica che ci sta portando su tutti i territori nella nostra #Maratona5Stelle.

Collegatevi e condividete!

Pubblicato da Dario Violi su Lunedì 15 gennaio 2018

Noi vogliamo guardare al buono, al bello e all’eccellente della Lombardia, vogliamo valorizzare queste caratteristiche delle nostra regione e siamo gli unici a poterlo fare perchè abbiamo un programma completo, scritto con i cittadini e pieno di idee concrete per realizzare questo progetto, mentre gli altri guardano a definizioni che dovrebbero trovarsi solo nei libri di storia o a politici che hanno fatto il male del nostro Paese.

Noi vogliamo una Lombardia a 5 Stelle!

SOSTIENI LA CAMPAGNA DEL M5S IN LOMBARDIA CON UNA DONAZIONE

Costruiamo la felicità che ci meritiamo: buon 2018!

Costruiamo la felicità che ci meritiamo: buon 2018!

Gli ultimi giorni dell’anno non sono solo giorni di preparativi per una festa. Sono sempre stati anche un momento in cui raccogliere le forze, tirare le somme di quello che siamo riusciti a fare fin qui e concentrarci per ripartire dando il meglio di noi nel nuovo anno.

Rendere speciale questo 2018 dipende solo da noi. I tempi sono cambiati, non possiamo più aspettare che qualcuno decida cosa è meglio per noi e come dovrà andare la nostra vita. Questo vale per tutti i livelli della nostra esistenza, da quello personale a quello politico.

A livello personale so che dovrò fare ogni sforzo possibile per essere vicino alla mia famiglia, nonostante gli impegni che si moltiplicano. Ho due figli e una moglie meravigliosi che meritano tutta la mia attenzione, perché sono loro i primi che non voglio lasciare indietro.

E poi ci sono i cittadini lombardi a cui, candidandomi alle elezioni regionali come Presidente, ho fatto una promessa: ascoltarli, stare in mezzo a loro, portare le loro richieste al centro dell’attenzione delle istituzioni.

L’anno nuovo si apre con una grande sfida per tutti noi: diventare protagonisti di un cambiamento che porterà più benessere a tutti. Piu attenzione ai malati, più respiro alle piccole imprese, più speranza alle famiglie, l’orgoglio di lavorare insieme per questa Lombardia che è più di una Regione, è una grande comunità di persone per bene.

Questo è il mio augurio per tutti noi: che nel 2018 possiamo costruire insieme la felicità che ci meritiamo.
Buon anno a 5 Stelle!

SOSTIENI LA CAMPAGNA DEL M5S IN LOMBARDIA CON UNA DONAZIONE