PATRIMONIO IMPRESA

Bando Patrimonio di Impresa

 

Descrizione:

Obiettivo della misura di Regione Lombardia è sostenere le imprese che vogliono rafforzare la propria struttura patrimoniale e rilanciare la propria attività.

Destinatari:

Alla Linea 1 possono partecipare:

  • PMI costituite nella forma di impresa individuale ovvero società di persone attive da almeno 12 mesi;
  • liberi professionisti che abbiano avviato l’attività professionale da almeno 12 mesi che decidono di trasformarsi in società di capitali e che prima di presentare la domanda di partecipazione abbiano deliberato un aumento di capitale pari ad almeno 25.000 euro.

Alla Linea 2 possono partecipare le PMI già costituite nella forma di società di capitali che abbiano deliberato un aumento di capitale pari ad almeno 75.000 euro e che sostengono un investimento per lo sviluppo e il rilancio almeno pari al doppio del contributo in uno dei seguenti ambiti:

  • attrazione investimenti;
  • reshoring e back shoring;
  • riconversione e sviluppo aziendale, anche finalizzati alla valorizzazione del capitale umano;
  • transizione digitale;
  • transizione green.

Le PMI che presentano domanda sulla Linea 2 possono richiedere anche un finanziamento a medio – lungo termine a Finlombarda S.p.A., finalizzato a sostenere il programma di investimenti e assistito da una garanzia regionale.

Scadenza: 

Le imprese possono presentare la domanda di agevolazione sulla piattaforma Bandi online di Regione Lombardia dalle ore 12.00 dell’8 luglio 2021 fino ad esaurimento della dotazione finanziaria del contributo a fondo perduto con una prima finestra di chiusura l’8 novembre 2021 alle ore 17.00.

Caratteristiche agevolazione:

La dotazione finanziaria complessiva destinata alla presente misura ammonta a € 140 milioni, di cui 15 milioni per il contributo a fondo perduto, 100 milioni per i finanziamenti che possono essere richiesti sulla Linea 2, e 25 milioni per la garanzia regionale su tali finanziamenti. Le risorse non utilizzate per la garanzia, in base all’andamento della misura, potranno confluire sulla quota di contributo a fondo perduto e viceversa, conseguentemente all’approvazione dei necessari provvedimenti normativi e amministrativi.

L’intervento finanziario è modulato in funzione delle due Linee di intervento:

  • Linea 1: contributo a fondo perduto pari al 30% dell’aumento di capitale sottoscritto e versato e con un valore massimo di contributo pari a 25.000,00 euro per impresa. Il contributo regionale dovrà essere iscritto in una riserva di patrimonio netto non distribuibile da utilizzare per futuri aumenti di capitale sociale.
  • Linea 2: contributo a fondo perduto pari al 30% dell’aumento di capitale sottoscritto e versato e con un valore massimo di contributo pari a 100.000,00 euro per impresa. Il contributo regionale dovrà essere iscritto in una riserva di patrimonio netto non distribuibile da utilizzare per futuri aumenti di capitale sociale ed è concesso a fronte di un investimento almeno pari al doppio del contributo.

 

Credit Ph: Podere Bianchi – Sulapack Ltd

Condividi questa pagina
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •